• Italiano
  • English

menu

Dottorati di ricerca

Bando di ammissione al XXXImo ciclo di Dottorato di Ricerca in Matematica

XXXI Ciclo - Anno Accademico 2015/16 

Bando di ammissione e ulteriori informazioni sul sito:
http://www.unife.it/studenti/dottorato/concorsi/ordinario (italiano)
http://www.unife.it/studenti/dottorato/concorsi/selection (inglese)

Il Dottorato in Matematica è in convenzione fra le sedi di Parma, Modena-Reggio Emilia e Ferrara. La sede amministrativa nel presente triennio è Ferrara, per questo motivo il bando è emesso dall'Università di Ferrara.

Le iscrizioni andranno inoltrate attraverso un'apposita procedura online entro le ore 12.00 del 25 agosto 2015.

Il Dottorato di Ricerca in Matematica rappresenta il livello più alto della formazione matematica universitaria. Il suo scopo di mettere in grado i propri studenti di svolgere ricerca autonoma in matematica di livello adeguato ai normali standard internazionali, di presentare i risultati delle loro ricerche in conferenze e convegni e di pubblicarli su riviste di matematica a diffusione internazionale. Quindi il corso è tenuto a fornire e verificare una preparazione matematica ad ampio spettro, offrire competenze adeguate ad affrontare specifici problemi di ricerca avanzata, incluse competenze informatiche di supporto alla matematica applicata, avviare ad un concreto lavoro di ricerca nelle più promettenti aree di sviluppo della ricerca matematica a livello internazionale. Gli studenti sono incoraggiati a passare una parte del loro tempo presso altre università e centri di ricerca qualificati in Italia e all'estero, in modo da sperimentare le modalità di collaborazione tipiche della ricerca in matematica.

A partire dal XXIX ciclo (a.a.2013/2014) i dottorati di ricerca in matematica delle università di Parma, Ferrara, Reggio e Modena si sono uniti per dare luogo a un dottorato in Matematica regionale, con almeno 9 borse di studio a disposizione ogni anno, e un Collegio dei Docenti provenienti dalle altre sedi.

Il percorso formativo dello studente del dottorato di Matematica  è costituito da attività didattica strutturata e da attività di addestramento alla ricerca. All'inizio del primo anno di dottorato, il Collegio dei Docenti assegna a ciascun Dottorando un docente Tutore, che, durante il primo anno, guida il percorso formativo del dottorando stesso sia nella selezione del programma di studio da seguire sia nello sviluppo dell’attività di addestramento alla ricerca.  Tenendo conto anche delle tematiche di ricerca del suo possibile interesse, il tutore aiuta il dottorando a inserirsi già dal primo anno in un gruppo di ricerca.  Il compito del Tutore si esaurisce di norma alla fine del primo anno di dottorato, in concomitanza con la scelta del Relatore di tesi. Il Relatore di tesi  è fissato di norma alla fine del primo anno di dottorato.

Nel suo percorso triennale, ogni dottorando dovrà maturare almeno 82 crediti di attività didattica strutturata; tale attività verrà svolta principalmente nel primo anno e,  parzialmente,  nel secondo anno; l’attività di ricerca (finalizzata anche alla elaborazione della tesi di dottorato) sarà avviata fin dal primo anno, assumendo un ruolo prevalente soprattutto nel terzo anno. La formazione del dottorando comporta anche lo svolgimento di un periodo di ricerca all'estero anche non continuativo. In particolare, il dottorando potrà frequentare per un periodo di studio e/o di ricerca una qualificata istituzione scientifica straniera per un periodo compreso tra un minimo di 1 mese ed un massimo di 18 mesi. Per favorire la formazione alla presentazione scientifica e alla discussione dei risultati, verrà incentivata  la partecipazione a convegni, workshop e scuole, adatti allo specifico profilo scientifico del dottorando, accompagnata  da comunicazioni orali e/o poster da parte del dottorando sui  risultati della propria attività di ricerca.
Per quanto riguarda l’attività di ricerca, il dottorando potrà inserirsi in uno dei gruppi di ricerca attivi nell’ambito dei dipartimenti convenzionati, scegliendo tra le numerose tematiche scientifiche sviluppate dai membri del Collegio docenti  con qualificazione a livello internazionale:

*Azioni di gruppi, *Algebre di Hopf e gruppi quantici, *Geometria algebrica proiettiva, *Geometria e analisi complessa, *Matematica discreta e geometria combinatoria, *Topologia geometrica e algebrica delle varietà, *Strutture quasi complesse, *Geometria simplettica e strutture CR, *Storia delle matematiche, *Equazioni differenziali alle derivate parziali, *Sistemi differenziali esterni, *Calcolo delle variazioni ed applicazioni a problemi variazionali, *Teoria analitica dei numeri, *Probabilità, *Termomeccanica dei continui,*Teoria Cinetica - Dinamica dei gas, *Modelli e metodi matematici di sistemi complessi, *Modelli matematici in biologia, *Metodi matematici della meccanica quantistica, *Processi spaziali casuali, *Modellistica e calcolo scientifico, *Accoppiamento BEM-FEM, *Ottimizzazione numerica e applicazioni, *Metodi numerici per equazioni integrali, *Ottimizzazione combinatoria.

Queste tematiche sono integrate dalla possibilità di maturare conoscenze  in ambito informatico e statistico, integrando la formazione matematica con competenze sul calcolo scientifico ad alte prestazioni (HPC), gli strumenti logici e tecnici per il calcolo parallelo e distribuito (grid computing, cloud computing) e sui modelli e i metodi della statistica bayesiana.

Pubblicato Venerdì, 5 Aprile, 2013 - 12:53 | ultima modifica Venerdì, 17 Luglio, 2015 - 13:21